Progetto Martina

progetto martina

Progetto Martina: la lotta ai tumori comincia a scuola.

Sabato 12 gennaio le classi quarte hanno partecipato alle sessioni di formazione del Progetto Martina condotte dal Dottor Stefano Camurri, medico pediatra, specialista in pediatria preventiva, e dal presidente del Lions club Udine Lionello, Alessandro Comelli, che, nonostante i loro numerosi impegni, hanno trovato il tempo di collaborare a questo service di grande utilità per la salute dei giovani.

Il Progetto Martina è un importante service dei Lions italiani, il cui obiettivo è quello di informare gli studenti di età compresa tra i 16 e i 18 anni:

  • sulla possibilità di evitare alcuni tumori seguendo un’alimentazione e stili di vita corretti;
  • sugli accorgimenti da mettere in atto per scoprire in tempo utile gli eventuali tumori;
  • sulla necessità di impegnarsi in prima persona.

Sulla base delle attuali conoscenze è possibile stimare che questi giovani, grazie alle informazioni ricevute al momento giusto e nel modo giusto, avranno una riduzione di rischio di contrarre un tumore, nell’arco della loro vita, del 30-50%.

L’esperto ha spiegato che alcuni tumori, quali il melanoma ed il tumore del testicolo e i tumori del seno e dell’utero, pur manifestandosi in età media o avanzata, spesso incominciano il proprio percorso in età giovanile e quindi è ai giovani che bisogna far sapere cosa fare e quando incominciare a fare. Molti tumori sono causati anche da mutazioni di geni indotte nell’arco della vita da “fattori ambientali” e da “stili di vita scorretti”; conoscere ed evitare fin da giovani questi “fattori di rischio” riduce il proprio rischio.

Il prof. Camurri ha sottolineato l’importanza e la necessità di modificare alcuni stili di vita e sottoporsi a controlli periodici per la diagnosi precoce di alcuni tumori, anche quando ci si sente sani.

Questo slideshow richiede JavaScript.