CDA bistrot

L’Istituto Deganutti in visita aziendale alla CDA di Cattelan

di Bendrea Mihaela Raluca
5E RIM – ITSE Deganutti

Alcune classi del Istituto Deganutti di Udine si sono recate, il giorno 18 gennaio, per una visita aziendale alla CDA di Cattelan. L’azienda è leader sul territorio del triveneto nella materia di impianto di distributori automatici, ma anche nella distribuzione delle merendine così come le bevande calde.

Al loro arrivo, gli studenti sono stati accolti dall’amministratore delegato della CDA, Fabrizio Cattelan, e dalla CSR manager Eleonora. I ragazzi hanno visitato i capannoni dove venivano immagazzinati i vari prodotti alimentari e le bevande, ma anche la sala dove venivano assemblati i distributori automatici. Durante la visita, i ragazzi hanno potuto godere di una spiegazione a 360° di tutto quello che l’azienda offre come servizi ma anche come opera nell’ambito della responsabilità sociale d’impresa, concetto che, al giorno d’oggi assume sempre più importanza tra le aziende.

Fabrizio ed Eleonora hanno spiegato che per la CDA, il consumatore è molto più di un cliente che prende il suo caffè quotidiano. Infatti loro lo chiamano “consum-autore” perché in un certo modo, è lui che porta avanti l’azienda. Il consumatore di oogi non è più quello di una volta, al contrario, è molto più esigente e vuole che l’azienda a cui si rivolge sia in grado di soddisfare le sue richieste con la massima trasparenza. Ogni giorno la CDA si impegna a fare questo e molto altro ancora, rispettando il welfare aziendale nel vero senso della parola. Eleonora ha spiegato quanto sia importante avere un rapporto di stretta interdipendenza con la comunità locale. Questo perché da un lato offrono posti di lavoro e forniscono contributi economici, mentre dall’altro dipendono dalla qualità della vita e dal livello di sviluppo delle comunità in cui operano.

Proprio per questo motivo la CDA crede che lo scambio “energetico” possa restituire al territorio parte del valore che ha visto la CDA ma anche altre aziende nascere e prosperare, spesso grazie al valore aggiunto del contesto territoriale e sociale. Fabrizio ed Eleonora, così come tutti i dipendenti della CDA, sperano che altre aziende possano prendere spunto per mantenere lo scambio energetico e quindi, per creare valore aggiunto sul territorio.

Bendrea Mihaela Raluca