Admo

Sabato 13 Gennaio 2018 si è svolto nell’Aula magna del Deganutti un incontro di informazione/formazione inerente all’attività dell’associazione ADMO (Associazione Donatori di Midollo Osseo) a cui hanno partecipato tutte le classi quinte.

Sono intervenuti Paola Rugo, vice presidente di ADMO Fvg, ed altri volontari ADMO per sensibilizzare studenti e insegnanti ad avvicinarsi al mondo della donazione, per dare una speranza a chi forse non vede più un futuro.

Hanno spiegato come il trapianto del midollo osseo e delle cellule staminali in esso contenute renda possibile la guarigione di gravi malattie quali alcune forme di leucemia, la talassemia, alcune malattie ematologiche congenite o acquisite, neoplastiche e non neoplastiche, evidenziando quanto sia difficile trovare un donatore: generalmente il donatore può essere un fratello, ma la possibilità di trovare un donatore compatibile tra fratelli è solo del 25%, mentre la compatibilità tra non conseguinei è di 1:100.000. Per ovviare a questa carenza sono stati creati dei Registri Nazionali di donatori volontari, per poter dare così una maggior possibilità di guarigione a tutti i pazienti.

I volontari hanno poi spiegato in che cosa consiste l’operazione di trapianto del midollo osseo, che cosa significa fare il donatore per ADMO e come si diventa donatori. Chi accetta di diventare “potenziale donatore” viene inserito in una enorme banca dati mondiale e si rende disponibile al trapianto, che però non è mai obbligatorio e, nel caso, avviene sempre in forma anonima.

Due giovani volontari hanno riportato la loro commovente esperienza di donatori mentre una giovane donna ha raccontato della sua terribile malattia che l’avrebbe portata alla morte e del trapianto che le ha salvato la vita.

Al termine dell’incontro, diversi studenti hanno dato propria adesione per diventare potenziali donatori. 

Visita il sito di ADMO Fvg

Incontro con ADMO 2018 Incontro con ADMO 2018 Incontro con ADMO 2018 Incontro con ADMO 2018 Incontro con ADMO 2018 Incontro con ADMO 2018